Guida alla scelta della batteria - Mobilità Elettrica

Vai ai contenuti

Menu principale:

KIT
GUIDA ALLA SCELTA
DELLA BATTERIA
Le batterie sono la vera novità della Mobilità Elettrica moderna: a loro va il merito di aver reso possibile le attuali prestazioni dei mezzi elettrici, non ai motori.
La scelta della batteria è più importante della scelta della potenza del motore, solo se sceglierete la batteria giusta sarete soddisfatti del vostro mezzo elettrico.

Come scegliere la batteria
Prima di tutto bisogna avere ben chiaro l'assorbimento del motore nelle varie occasioni di utilizzo, le prestazioni che ci si aspetta dalla batteria (soprattutto Autonomia) e la forma che deve avere per essere alloggiata all'interno del mezzo elettrico.
Solitamente chi ci chiama vuole una batteria al Litio! Ma di Litio ne esistono di tanti tipi con caratteristiche molto diverse. Senza scendere troppo sul tecnico, sappiate che le batterie al Litio moderne sono quelle con Formula LIFE-PO4 oppure LI-ION: la prima garantisce circa 2.000 cicli di ricarica la seconda circa 800 contro i 500 delle LI-MN o i 300 delle LI-CO.

Mai giudicare una batteria dal tipo di involucro che ha: in Cina i produttori sono due, ed esternamente le batterie sembrano uguali, ma dentro ci può essere qualsiasi cosa!

Ora stabilito che LIFE-PO4 e LI-ION sono la formula delle batterie al Litio moderne, quali altri parametri bisogna guardare? Teoricamente il Voltaggio e l'Amperaggio...troppo facile!!
La vera qualità della batteria sta nella velocità di scarica che questa sopporta. Se il vostro motore è potente e scarica troppo velocemente la batteria (e questa non sopporta un'alta velocità di scarica) avrete un surriscaldamento: questo si tradurrà, nel medio periodo, in una morte prematura della batteria..

Ultime cose che bisogna osservare in una batteria sono:
  1. il tipo di collegamento con la bicicletta: collegamento diretto o con connettori che devono essere del tipo da muletto "Anderson". Se prendete una batteria col connettore da computer questo dopo poco si brucerà e vi lascierà per strada;
  2. un BMS (Battery Managment System) che sovraintenda e controlli tutti i parametri vitali della batteria, controllando la velocità di carica e scarica, non permettendo alla batteria di scaricarsi troppo..... se le batterie sono protette da fusibili, la maggior parte delle volte non hanno il BMS o è di scarsa qualità;
  3. il caricabatterie: ne esistono sono di tanti modelli ma è fondamentale la qualità della ricarica per una lunga vita della batteria.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

BATTERIE CERTIFICATE CE

Le batterie prodotte, distribuite o vendute dalle principali aziende di solito sono conformi ai requisiti CE. È invece possibile che certe batterie di ricambio, se non sono batterie dei produttori originali o destinate al mercato dei ricambi ma semplici imitazioni a basso costo, non siano state sottoposte alle prove previste.
Gli utenti devono fare attenzione quando acquistano batterie di ricambio da fonti sconosciute, per esempio in occasione di fiere o su Internet: le differenze tra le batterie originali e le imitazioni possono non essere visibili, ma rischiano di essere molto pericolose: le batterie non sottoposte a prove non sono coperte da alcuna assicurazione, e possono comportare rischi di surriscaldamento o provocare incendi.
 
Qualora la batteria venga manomessa o aperta e si sostituiscano le celle, da utenze private o non specializzate, automaticamente decadono tutte le normative CE che identificano l’apparecchiatura, rendendo quindi “non a norma” la batteria ed escludendo ogni qual tipo di operazione per certificarla secondo i requisiti CE.
 
Uno dei principali rischi associati al trasporto di tali apparecchiature è il cortocircuito dovuto al contatto dei terminali con altre batterie, oggetti di metallo o superfici conduttive. Di conseguenza tale trasporto è soggetto a norme molto rigorose, che sono state armonizzate a livello internazionale.
 
Ciò non riguarda solo il trasferimento delle batterie dal produttore al concessionario, ma anche tutti i trasporti: per esempio la restituzione di una batteria difettosa da parte del consumatore al concessionario, o dal concessionario al fornitore.
 
Talvolta un produttore può richiedere la restituzione di una batteria difettosa per un’analisi, ma se la batteria comporta un rischio per la sicurezza, il trasporto è proibito dalla seguente disposizione speciale: “È proibito il trasporto aereo di batterie al litio identificate dal produttore come difettose ai fini della sicurezza, o che abbiano subito danni, e che siano potenzialmente in grado di sviluppare un livello pericoloso di calore, incendio o corto circuito.”
 
Per spedire merci nella categoria CLASS 9 significa che la batteria deve essere sottoposta a prove conformi al manuale delle prove e dei criteri CE e che devono essere rispettate specifiche procedure di movimentazione, imballo, etichettatura e spedizione.

Si consiglia vivamente di rivolgersi a una ditta specializzata per l’imballo delle merci e la compilazione di una “Attestazione di merce pericolosa”, che deve accompagnare obbligatoriamente le spedizioni di merci pericolose.
Le normative, i requisiti di documentazione ed etichettatura che si applicano al trasporto aereo sono valide anche per le merci trasportate su strada.
Le batterie che non sono state sottoposte a tali prove sono escluse dal trasporto.

 
Copyright 2017. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu